cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

bookfast (writers for breakfast)_ray bradbury

Lascia un commento

CLICK ON THE PIC
E Timothy, da dove viene?
“E io, Grandmère?”, chiese Timothy. “Sono arrivato dalla finestra nella soffitta?”
“Tu non sei arrivato, figlio mio. Sei stato trovato. Eri in una cesta, davanti alla porta, con un tomo di Shakespeare per poggiapiedi e La casa Usher di Poe per cuscino. Con un biglietto attaccato alla camicia: STORICO. Sei stato mandato, piccolo, per scrivere di noi, metterci nella lista, certificare la nostra ansia di sfuggire al sole e il nostro amore per la luna. Ma la Casa, in un certo senso, ti ha chiamato,e i tuoi piccoli pugni morivano dalla voglia di scrivere.”
“Cosa, Grandmère, cosa?”
L’antica bocca impastata biascicò qualcosa.
“Tanto per cominciare, la storia della Casa stessa…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...