cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

recensioni di cancelleria 2_cancelleria affettuosa

1 Commento

 

IMG_0636

IMG_0638

chi scrive possiede da anni una stilografica caran d’ache, dono di un autore grato alla fine di un lavoro. un tempo era solita caricarla con un bellissimo inchiostro color albicocca, tanto bello che un altro autore, cui chi scrive ebbe a comunicare qualcosa per iscritto, si innamorò virtualmente della proprietaria della penna ed ebbe inizio una di quelle formidabili relazioni virtuali che nascono dallo stupore, si nutrono di aspettative e curiosità e muoiono all’atto dell’incontro fisico. è indubitabile che la parte più attraente della cosa è quella centrale, periodi in cui ci si aspetta che tutto possa accadere, si palpita in segreto e ci si sente affascinanti assai.

la cosa accadeva, come detto, anni fa; il pur ingente stock di inchiostro albicocca è terminato e chi scrive ha deciso di non rinnovarlo, optando invece per un elegantissimo, altrettanto languoroso inchiostrio grigio, marca montblanc.

One thought on “recensioni di cancelleria 2_cancelleria affettuosa

  1. l’inchiostro grigio Montblanc l’ho usato anch’io per anni, prima di passare al blu Omas, quello dei miei ricordi d’infanzia (penne stilografiche da tavolo sulla scrivania di papà).

    mi rammarico di non aver mai ricevuto cose scritte dai tuoi inchiostri: un bell’innamoramento virtuale mi ci sarebbe voluto.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...