cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

rita charbonnier: una riflessione su facebook

2 commenti

viandante-con-fagotto-cm-10-cod-l4500

courtesy presepi.com

il post di rita charbonnier sui social network, sul suo blog,  è quanto mai opportuno perché, oltre a rivelare il suo stato d’animo nei confronti di facebook, rivela quello di molti altri. è molto, molto frequente leggere sul social di zuckerberg frasi come “mi depuro da facebook”, “mi ritiro per qualche giorno da facebook”, “facebook mi ha scocciato”. scrivo una nota a margine: in tutte queste dichiarazioni di intenti, che qualcuno mette in atto e qualcuno lascia allo stato di parole, trapela una sottile ansia da abbandono, come se si temesse, lasciando il gruppo, di restare soli. o impubblicizzati, anonimi. riflettiamo?

2 thoughts on “rita charbonnier: una riflessione su facebook

  1. Ho letto l’articolo. Mi ricordo di un me lontano che baccagliava su Facebook difendendo teorie e autori di teorie fino alla morte in lunghissimi post che assumevano le dimensioni di centinaia di commenti. Rimandavo il momento del sonno perché bisognava rispondere e rispondere, con la conseguenza principe del fegato strizzato. Ho smesso. Utilizzo Facebook per ridere, lo sai, per dire la mia, ma non entro in polemica negli stati degli altri, né più di tanto nei miei. Evito, faccio finta di non aver letto, è più salutare.

  2. e sottrae meno tempo ad attività, quelle sì, fondamentali.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...