cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

boldrini, queste cose le abbiamo già sentite

2 commenti

Trombone_Catnon credo di aver mai sentito un discorso più infarcito di banalità e luoghi comuni di quello di laura boldrini dal podio di piazza duomo a milano per il 25 aprile.

il tono querulo, la assoluta mancanza di originalità linguistica – come se il popolo riunito in piazza non meritasse una ricerca di concetti e termini meno convenzionali –, l’indegna tiritera su famiglia, costituzione, rifugiati e ultimi di varia natura; l’antifascismo di maniera; l’incauta affermazione secondo la quale con il 25 aprile del 1945 si sarebbe compiuta anche la liberazione della donna (!), fanno di questa performance uno degli eventi più tromboni del secolo.

2 thoughts on “boldrini, queste cose le abbiamo già sentite

  1. veramente i discorsi sono standard comunque e sempre in qualsiasi circostanza, pur non avendolo sentito non mi sorprende tanto più in occasione di una ricorrenza che si può dire quello che si vuole ma è uno dei momenti massimi della retorica (spero si possa dire senza essere fascisti)
    del resto credo che per controbattere quello che dico si possa solo passare da argomentazioni retoriche, poi puoi condirle con termini o originalità linguistiche quanto vuoi, che anzi è peggio, non vorrai accontentarti della pillola indorata?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...