cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

lampedusa chiama libri: alla buonora

Lascia un commento

lampedusa000è recentissimo l’appello che il sindaco di lampedusa giusi nicolini ha diffuso sui social network per richiamare l’attenzione sul fatto che a lampedusa non ci sono né biblioteche né librerie e per invitare la nazione a contribuire con l’invio di libri. benissimo. sono iniziative sempre lodevoli.

eppure. come è possibile che sinora mai nessuno si sia posta la questione dei libri a lampedusa? a cosa si deve questa improvvisa richiesta? perché le amministrazioni attuali e precedenti non hanno mai compiuto passi in questa direzione? è possibile che lampedusa abbia bisogno di aiuti esterni per accumulare un patrimonio librario, nonostante i libri siano preziosi oggetti dal costo bassissimo rispetto a cellulare, televisori, computer? è possibile che il sindaco e la sua amministrazione non riescano ad affrontare concretamente la questione con una seria previsione di risorse destinate alla bisogna? perché chiedere all’esterno e non armarsi di energia, intelligenza, voglia di progettare e di concludere?

disperazione umana, rabbia, senso d’impotenza, assenza non saranno di certo riscattate dall’elemosina libraria della nazione. ha senso chiedersi cosa abbiamo fatto e possiamo fare per lampedusa, ma ancora di più cosa lampedusa abbia fatto e possa fare per sé.

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...