cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

“cino del duca nel (velenoso) ricordo di luciano bianciardi, e una sua rara edizione fuori commercio”

Lascia un commento

copc.jpeg 0000
Luciano Bianciardi ci ha lasciato una testimonianza
al vetriolo del mondo dell’editoria neo
capitalista in una lettera inedita del 24 luglio
1962, inviata al periodico “Belfagor” in cui, in
risposta all’offerta di un’inchiesta sull’editoria che
lui avrebbe voluto condurre insieme a Gianpaolo
Dossena, poi non realizzata, così scriveva: “Per
esempio il fenomeno postbellico dell’editore-figlio
di-miliardario-allontanato a forza dalle attività
paterne perché incapace e distruttivo, e fattosi
organizzatore di cultura perché non buono ad
altro. G. G. Feltrinelli, Livio Garzanti, Roberto
Lerici, Pierino Sugar ne sono esempi cospicui. Ci
sarebbe poi l’editore ex autore, letterario o drammatico
(Valentino Bompiani), che compensa un
suo fallimento pubblicando opere altrui. E l’editore
fattosi da solo, attraverso ruberie tipografiche
o valutarie (Del Duca, ma anche Rizzoli
e Mondadori. Il primo è il più bell’esempio di
gangster, nel vero senso della parola). Sono tutti
fenomeni nuovi per l’Italia […] e che entrano nel
quadro del ‘miracolo’. Poi ci sarebbe la sempre
maggiore intercambiabilità dei testi pubblicati.
Arriveremo a vedere le opere di Stalin pubblicate
da Rizzoli e Sant’Alfonso de’ Liguori uscire
da Feltrinelli, purché paia che Stalin e Alfonso
‘andranno’, si venderanno”.

il brano che avete appena letto compare nel numero appena uscito di “cantieri”, la rivista dell’editore biblohaus, a firma di massimo gatta, sempre sia lodato.

chi desiderasse scaricare il pdf della rivista pazienti qualche giorno, ché adesso siamo ancora al numero 24, e poi si dia da fare con il numero 25, qui.

se poi desiderasse sostenere la rivista stessa con un abbonamento, lo faccia, ché i biblohaus sono dei benemeriti, per quanto riguarda i libri: fissati, inattuali, adorabili. “cose da libri” propugna il verbo della casa editrice di macerata da tempo: lo ha fatto qui, qui, qui, qui, qui, qui e qui.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...