cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

Yo-ho-ho, and a bottle of rum! La storia vera del libraio milanese che cambiò mestiere

Lascia un commento

phuket.com

Courtesy phuket.com

Oggi voglio raccontare la storia (vera e verificata) di un libraio imbronciato, proprietario con la sua famiglia di un paio di librerie a Milano. Forse anche in qualche altra città, non ricordo e non è importante. Un libraio medio-giovane, che aveva preso in carico gli affari di famiglia, facendo anche importanti dichiarazioni, ad esempio in un’intervista rilasciata a “cose da libri”, sull’importanza del condurre una libreria, sulla lettura presso i giovani, sui pericoli della tecnologia eccetera. Però era sempre triste, aveva una libreria triste ancorché rinnovata, con dipendenti tristi, ingessati o rassegnati. Una libreria con spazio e possibilità notevoli, assolutamente non utilizzata per qualcosa che potesse garantire la customer satisfaction, da cui il lettore non vede l’ora di scappare.

Sabato scorso sono andata a prendere un caffè in un bar molto vicino a quella libreria, e mentre pagavo distrattamente al garrulo ragazzo che mentre mi dava il resto parlava con un amico ho sollevato lo sguardo e chi ho visto se non l’ex libraio, che salutava, ringraziava, parlava, sorrideva, un’altra persona. Ha trovato la sua dimensione in un bar, ha i tratti distesi della persona a proprio agio.

Allora io dico, con tutta questa crisi dei libri e le librerie che chiudono, o librai infelici, vendere la libreria o investire i propri risparmi in un bar potrebbe essere la soluzione che fa bene agli incassi e all’umore. Niente è per sempre.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...