cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

Il soccorritore pronto e generoso_attenzione, questo è un post lunghissimo, in cui si riferisce anche di una nativa digitale reticente

5 commenti

140

Quanto è bello il dizionario dei sinonimi e dei contrari! Online se ne trovano diversi, molto comodi da consultare mentre si lavora a un testo, ma l’adolescentina (quasi diciottenne) preferisce quello su carta e così usa una mia vecchia copia del Gabrielli. Il quale così commentava, quarantatré anni fa, la sua scelta di redigere l’utilissimo strumento, la cui prima edizione risale al 1967:

“Il metter penna su carta non è più oggi una cosa riservata a pochi e privilegiati individui, com’era un tempo. Oggi con la sempre crescente diffusione della cultura e dei rapporti umani l’occasione di comunicare il proprio pensiero a una cerchia spesso vastissima di persone si fa ogni giorno più frequente. Molti quindi – assai più che ai tempi del Tommaseo – avvertono il peso che può avere anche la parola singola nella formulazione di un concetto, di un’idea. Difatti, pure scrivendo una semplice lettera privata o una comune lettera commerciale, può accadere che un’idea, per quanto ben delineata nella mente, stenti a volte a concretizzarsi sulla carta, perché viene a mancare il termine che meglio la definisca e la precisi. Questo dizionario vuole essere appunto il soccorritore pronto e generoso in questi attimi di incertezza. […] un autentico strumento ausiliario e stimolante del pensiero. […] Pensiamo di aver fatto […] un lavoro non puramente materiale ma meditato oltre che utile e opportuno; opportuno soprattutto in tempi come questi in cui, per le esigenze della quantità e della rapidità di espressione, il vocabolario di tutti si va sempre più riducendo, assottigliando, snervando, dissanguando, così da diventare sempre più meccanico e convenzionale e di conseguenza sciatto e inespressivo. Far nascere dalle idee le parole, dalle parole le idee: questo è stato in sintesi il nostro intento. Dirà poi il nostro pubblico se tale intento è stato raggiunto.”

 Aldo Gabrielli, Prefazione, in Aldo Gabrielli, Dizionario dei sinonimi e dei contrari, Istituto Editoriale Italiano, Milano 1971

donald+dis+an+datVediamo dunque cosa ci dice Aldo alla voce “libro”: una voce lunga/alta/grande/larga/prolissa/diffusa/bislunga/distesa/prolungata/interminabile/duratura/durevole/cronica/diluita:

libro, sm. volume, tomo fascicolo, opuscolo, dispensa, incunabolo manoscritto. nomencl. acefalo, anonimo, adespoto, alla macchia, autentico, fuori commercio, postumo, proibito, all’indice, ad usum Delphini || a una colonna, a due colonne, miniato, illustrato, interfogliato, leggibile, illeggibile, intonso, raffilato, tagliato, legato, rilegato, slegato, cucito, scucito, completo, scompleto, sfasciato, strappato, sciolto, nuovo, usato, corretto, scorretto, controstampato, rubricato, (per contenuto), scientifico, teologico, tecnico, letterario, filosofico, scolastico, di testo, di lettura, commerciale, mercantile || (equivalenti) abaco o abbaco, abbecedario, sillabario, dizionario, calepino, vocabolario, enciclopedia, atlante, antologia, tesoro, tesoretto, miscellanea, zibaldone || manuale, opera, memoriale, epitome, codice, concordanza, glossario, rimario, innario, erbario, sempliciario, martirologio, necrologio, notiziario || almanacco, annuario, lunario, calendario, effemeride || agenda, diario, albo o album, prontuario, protocollo, quaderno, repertorio, rubrica, taccuino, vademecum || registro, libro dei conti, libro paga, libro cassa, vacchetta, brogliaccio o brogliazzo || libello, libretto, libercolo, bigino, dantino, libro dei perché, libro nero, libro d’ore, gran libri, libri sacri || (libri di chiesa) registri dei morti, dei battesimi, dei matrimoni || breviario, antifonario, apocalisse, bibbia, catechismo, corale, esamerone, evangeliario, filotea, libro dei defunti, canone, pontificale, passionario, quaresimale, sacramentario, salterio, uffizio || veda || (elementi) antiporta, pagina, capitolo, capoverso, carta, foglio, colonna, corpo, costola, figura, filarino, frontespizio, guardia, indice (alfabetico, generale, parziale, degli argomenti, degli autori, dei nomi), linea, margine, occhiello, paginatura, paragrafo, principio, punte, retto o recto, verso, tavole, testatina, testa, veste, incipit, explicit, argomento, asterisco, avvertenza, nota, cataletti, richiamo, commento, compendio, dedica, errata corrige, finale, frammento, giunta, appendice, infrascritto, iniziale, intestatura, intitolazione, introduzione, isagòge, numerazione, passo, richiamo, rimando, riepilogo, riassunto, segnatura, soscrizione, testata, testo, colophon || ex libris, fodera, nastrino, segnalibro, stecca, tagliacarte, fermalibro || acciughe, tarma, rifioritura, tignola dei libri || (persone) antiquario, bibliofilo, collezionista, bibliomane, bibliografo, bibliotecario, bibliologo, autore, commentatore, glossatore, ermeneuta, illustratore, sillabarista, miniaturista, legatore, libraio, editore, tipografo, revisore, correttore || biblioteca, biblioteconomia, libreria, casa editrice, collezione, raccolta, serie, commercio librario || bibliofilia, bibliomania || agg. buono, cattivo, utile, inutile, dannoso, bello, raro, famoso, glorioso, artistico, dotto, falso, veritiero, ameno, allegro, manchevole, difettoso, sentenzievole, serio, brioso, spiritoso, umoristico, facile, pesante, dilettevole || verb. aprire, imbrachettare, impaginare, marginare, interfogliare, lardellare, raffilare, registrare, schedare, scompletare, gualcire, squinternare, steccare, strappare, lacerare, strapazzare || scrivere, compilare, chiosare, correggere, esaminare, espungere, spuntare, espurgare, interpolare, dedicare, intitolare, paragrafare, studiare, annotare, riepilogare, scartabellare, dare un’occhiata || smidollare, spogliare, svaligiare, svolgere, levar la polvere || contraffare, plagiare, incriminare, sequestrare || acquistare, vendere, commerciare, prestare, smarrire, perdere.

Nel caso foste arrivati a leggere fin qui, quali sono le parole che più vi sono piaciute?

5 thoughts on “Il soccorritore pronto e generoso_attenzione, questo è un post lunghissimo, in cui si riferisce anche di una nativa digitale reticente

  1. Zibaldone e testatina perché mi fanno rdere. Colophon mi è sempre piaciuto, ma non so dire perché.

  2. per me esamerone, tesoretto, dantino, abbecedario.

  3. incunabolo manoscritto, calepino, dantino, sempliciario, vacchetta, filarino.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...