cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

Per il bene del gioco in sé_la quadrupla vita di Saul

2 commenti

richard corman_robin williams_1986

Robin Williams e Saul Bellow, una magnifica immagine © Richard Corman

Norman Manea: […] È abbastanza difficile, no?, quando come scrittore sei chiamato a prendere una posizione morale, una posizione aperta e pubblica, tornare poi alla propria scrittura. A me è successo parecchie volte, con il risultato che non sono riuscito a tornare alla narrativa pura perché il prendere una posizione mi aveva coinvolto troppo. Non mi è mai piaciuto, questo spostamento da personalità pubblica a scrittore che crea sempre ambiguità…

Saul Bellow: Be’, è vero che devi condurre una doppia vita, anzi, magari anche quadrupla. So perfettamente che è così perché lo vivo ogni giorno, proprio come te. Sapevo che cosa era necessario per restare scrittore e non volevo che nulla interferisse, non tanto per il mio bene quanto per il bene del gioco in sé, perché secondo me andava giocato: e quindi sono diventato molto ostinato e cocciuto.”

Saul Bellow, “Prima di andarsene”. Una conversazione con Norman Manea, traduzione di Ada Arduini, Il Saggiatore, Milano 2009

2 thoughts on “Per il bene del gioco in sé_la quadrupla vita di Saul

  1. Gli scrittori meno posizioni pubbliche prendono meglio è.Per loro e di conseguenza per noi lettori.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...