cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

Editing col morto_”Sunset Boulevard”

Lascia un commento

Sunset Boulevard (Viale del tramonto, 1950) è un film bellissimo da vedere e rivedere, anche perché è una cosa molto da libri. Il protagonista Joe Gillis è uno sceneggiatore che attraversa un momento di crisi creativa ed economica (chissà se il regista Billy Wilder aveva in mente il Pat Hobby di Francis Scott Fitzgerald, altro sceneggiatore hollywoodiano protagonista assai meno noir della omonima serie di racconti), ritratto spesso alla macchina per scrivere e con una matita fra le labbra.

IMG_20150727_184313

IMG_20150727_184316

IMG_20150727_184338

IMG_20150727_184334

Joe Gillis/William Holden alle prese con l’editing sul copione scritto da Norma Desmond/Gloria Swanson

Joe va a finire per caso tra le grinfie di Norma Desmond, antica e facoltosissima star del muto mai rassegnatasi al progresso, che lo cattura nelle maglie di una vita comoda ancorché carceraria. Anche Norma è alle prese con la stesura di un copione, che propone a Joe di rivedere in vista della presentazione del medesimo all’amico Cecil B. DeMille, nella parte di sé stesso nel film.

IMG_20150727_192713

Quando Madame va a letto, Joe esce alla chetichella per incontrare presso gli Studios Betty Schaefer/Nancy Olson (quanto è bella!), con la quale sta scrivendo un altro copione. Ma la diabolica Norma lo scoprirà

IMG_20150727_192832

Joe Gillis all’uscita del Readers Department (un ufficio dedicato alla lettura dei copioni: oh, celestiale lavoro) degli Studios, dove lavora Betty Schaefer

E insomma, tra una vicenda e l’altra, in una tragedia scandita paradossalmente da una commedia degli errori, arriviamo all’esito con il morto: Norma non permette a Joe di lasciarla e fa in modo (con l’aiuto di diversi colpi di pistola) di tenerlo eternamente avvinto a sé.

IMG_20150727_183734

IMG_20150727_183754

IMG_20150727_183756

IMG_20150727_183759

IMG_20150727_183802

La sequenza in cui Joe Gillis al suo risveglio si rende conto che Norma Desmond ha fatto prelevare tutti i suoi oggetti per trasferirli alla villa: si tratta in prevalenza di libri

Qui i cinque minuti finali del film, che cominciano con la giornalista Hedda Hopper nel ruolo di sé stessa mentre detta il suo pezzo al telefono al “Los Angeles Times” e termina con Norma Desmond/Gloria Swanson che all’arrivo dei poliziotti, persuasa di essere in procinto di girare la sua Salomè, pronuncia l’immortale battuta: “Eccomi, DeMille, sono pronta per il mio primo piano”. È estate: il momento ideale per trascorrere un’ora e mezza nella visione di questo film con il quale do anche il “ben ritrovati” ai miei lettori.

young lions

Joe Gillis in un raro momento di tregua, alle prese con la lettura di The Young Lions, di Irvin Shaw, uscito due anni prima della pubblicazione di Sunset Boulevard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...