cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

no signorini per lev

Lascia un commento

Page_1“È meglio conoscere poche cose buone e necessarie che molte inutili e mediocri.

Quanti meravigliosi tesori può celare una piccola, curata biblioteca! Una compagnia di persone tra le più sagge e meritevoli da tutti i paesi più civili del mondo, nell’arco di migliaia di anni, può offrirci i risultati dei suoi studi e della sua saggezza. Il pensiero che non rivelerebbero neanche ai loro migliori amici è sotto i nostri occhi, scritto in parole chiare per noi, gente di un altro secolo. Sì, dobbiamo essere grati per i libri migliori, per le migliori conquiste spirituali della nostra vita.”

Così Ralph Waldo Emerson citato da Lev Nikolàevič Tolstòj nel suo A Calendar of Wisdom. Alla citazione di Emerson ne segue un’altra di Seneca che recita così:

“Leggi per primi i libri migliori, o potresti scoprire di non avere tempo”*.

Dal che si evince che “Chi”, o un suo corrispondente, non esisteva ancora.

*Entrambe le citazioni sono state tradotte indegnamente da chi scrive. Della monumentale compilazione di Tolstòj, infatti, tradotta in italiano e pubblicata dal Centro Gandhi, è disponibile solo su Amazon il secondo volume (nella sistemazione cronologica del libro i nostri testi si riferiscono al 1° gennaio), mentre la versione inglese è disponibile in forma integrale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...