cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

a2a, o della tenerezza

1 Commento

domenica scorsa nel condominio della gioia si è allagato un appartamento, fatto che ha provocato gravi conseguenze sull’impianto elettrico. tanto gravi che lo stesso è saltato, intorno alle 20 di domenica scorsa. nelle case sono rimasti file non salvati, piatti da lavare, giochi da rimandare, programmi televisivi interrotti a metà.

l’adolescentina ormai young adult, felicissima, ha preso una pila e si è messa sotto le coperte a leggere il suo libro. noi ci siamo ritrovati nell’atrio. la nostra cara poetessa-custode ha chiamato l’apposito servizio a2a, alcuni di noi sono rimasti ad attendere con lei l’arrivo dei soccorsi.

nel frattempo il signor romano è passato con un diavolo per capello, con il derby milan-inter da vedere e l’elettricità che non tornava. allora è andato nell’altra scala, che l’elettricità ce l’aveva, ed è stato ospitato per la durata della partita, intrattenuto con vino e dolci, fino al termine e alla vittoria del milan.

1927-CWS-_Page_195-overalls

quando è sceso eravamo ancora tutti là, a guardare paolo e siegfried detto sigi (un vero tedesco, chiaro e imponente) che riparavano i danni. parlavamo con loro e tra di noi, e così abbiamo fatto fino a tarda ora finché i complessi lavori non sono terminati.

candle_Candle_light_3008.jpg

intanto dalla casa della poetessa erano spuntate delle sedie, l’avanzo di una candela di natale, prontamente accesa, e un vaso di cioccolatini. eravamo lì come si sta nei paesi, seduti davanti alla soglia a ciacolare, ad ascoltare i discorsi di paolo sul ristorante di cui un tempo è stato proprietario nei dintorni di pavia e le barzellette del signor romano. di tanto in tanto scoppiavamo a ridere, subito dopo reprimendoci per non disturbare gli altri. torch-05

là, nella semioscurità, mentre le capaci mani di paolo e sighi lavoravano per restituirci alla luce, eravamo tutti pervasi da un grande benessere, tutti leggeri, insieme in quell’anomalo stato di sospensione, e “quando torna la luce passi da me, ché ho la casa piena di cioccolatini”, dice il signor romano, e poi purtroppo la luce torna davvero e vado a casa con le tasche piene di dolci, un po’ nostalgica del buio.

One thought on “a2a, o della tenerezza

  1. Delicato e bellissimo testo.
    Night tempo – candy

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...