cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

Un cassonetto per Saro

8 commenti

trash-can-pic“Libreriamo”, la “piazza digitale per chi ama la cultura”, come si autodefinisce questa rivista online, pubblica la notizia dell’uscita del venturo Harry Potter (qui si trova il testo nella sua versione integrale). Non vedo citato l’autore, ma alla fine dell’articolo compare la dicitura © Riproduzione Riservata. Forse non è necessaria, poiché non è necessario riprodurre un articolo confezionato così.

“cose da libri” ha segnalato altri casi di sciatteria digitale, ad esempio qui e qui. Poi, alla ricerca di un motivo, ha consultato il “Chi siamo” di “Libreriamo” ed è scattata una luce:

“‘Libreriamo’ è la piazza digitale dedicata a chi ama la cultura. Nasce da un’idea di Saro Trovato, mood maker e sociologo. Il nome della testata ha origine dall’amore per i libri e dalla volontà di liberarli dal tempio della cultura alta, rendendoli accessibili a tutti. […] Una comunity [sic] protagonista sui diversi canali social e anche impegnata sul territorio, che vuol dire basta al provincialismo di una cultura ‘alta’ che a tutti i costi ha relegato e cerca ancora di imprigionare il libero pensiero in inviolabili musei o in polverose librerie.”

Adesso ho capito. Saro, il mood maker, è un benefattore delle masse. Che in quanto masse più che la monnezza non meritano.

*”La settimana scorsa è stata ufficializzata l’uscita di un nuovo libro Harry Potter e il bambino maledetto”. Ce n’era già uno dallo stesso titolo?

*”Il libro sarà la trascrizione della sceneggiatura dello spettacolo teatrale che si terrà a Londra la prossima estate, così che tutti i fan della saga sparsa per il mondo, possano sapere la continuazione della storia narrata dalla Rowling.” Mi fa venire voglia di non saperla, quella continuazione.

*”Inizia il conto alla rovescia, il continuo di una delle saghe più famose al mondo sta per continuare.” Serve un commento?

*”Per la prima volta vedremo un libro di Harry Potter pubblicato nella sua versione ebook. Tutti noi siamo cresciuti con le copie dotate di copertina rigida dei diversi romanzi. La rivoluzione digitale degli ultimi anni ha colpito anche una delle serie di romanzi più famosa al mondo.” In qualche modo siamo cresciuti, ma abbiamo dedicato tutta la nostra attenzione alle lezioni di italiano della professoressa delle medie?

*”Alla pubblicazione del libro seguirà l’uscita di una edizione speciale della saga libraria completa”.

*La rappresentazione teatrale viene, di solito, in parte modificata in relazione al feedback e alle recensioni di chi guarda, quindi c’è una buona probabilità che ciò che si legge nella prima edizione di questo nuovo libro non è esattamente quello che ci si vedrà sul palco.”

*”Anche i libri Quidditch Through the Ages e The Tales of Beedle the Bard verranno ripubblicati, sembra proprio che per voi fan della saga questo 2016 sarà colmo di sorprese.”

8 thoughts on “Un cassonetto per Saro

  1. chissà se la Rowling per spargerla – la saga – ha usato un setaccio… >

  2. L’importante è che i continui continuino!

  3. Troppo cattivi con la Rowy… Posso chiamarla Rowy? 😀
    Non sapevo ci fosse anche uno spettacolo teatrale di HP. Meglio leggere HP che niente, no? E’ stato l’iniziazione di molti lettori, un po’ come Zanna Bianca.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...