cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee

Matite gialle

3 commenti

VARIOUS - 1983

Roald Dahl, 1983. Fotografia di Stephen Hyde. Courtesy

“Roald Dahl scriveva sempre a matita e sempre solo con un particolare tipo di matita gialla con gomma sull’estremità superiore: una Dixon Ticonderoga 1388-2 5/10 media. Prima di cominciare a scrivere, Roald si assicurava di avere sei matite appuntite in un portapenne che si teneva accanto, che duravano due ore prima di dover essere nuovamente temperate.”

Da D is for Dahl. A gloriumptious A-Z guide to the world of Roald Dahl, Viking, New York 2005

Quest’anno, il 13 settembre, si festeggeranno, oltre al genetliaco di mrs. cosedalibri, i cento anni dalla nascita di Roald.

R7065a

article-2310571-1963CA81000005DC-388_306x468

 

 

3 thoughts on “Matite gialle

  1. Devo essere malata . . . come ho letto: ” Ticonderoga “, mi è venuta l’immagine del forte, a forma di stella. L’assedio, la battaglia . . . raccontate nei libri della Gabaldon (Diana) della saga di Claire Randall 🙂
    Una piccola, innocua, ossessione . . . con un unico difetto, la traduzione che mi fa penare (a volte mi finisco io le frasi o le leggo e poi le risistemo in testa). Spero solo che chi ha tradotto non sia della tua cerchia di amicizie! 🙂
    Una traduzione simile o peggiore di così, solo l’ultimo della saga di “Ayla, i figli della Terra”. 🙂

    Vedo se riesco a ricordarmi questi compleanni, solo qualche giorno prima di me! 😉

    Ciao, Fior

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...