cose da libri

dove si esplorano parole e si va a caccia di idee


Lascia un commento

nerino, o caro

vi ricordate di nerino lantignotti? mrs cosedalibri ne aveva parlato qui, fantasticando sulla sua identità. nerino, nella mente di chi scrive, aveva frequentato tutti i libri. nerino aveva e ha un nome che richiama cose buone.

stamattina, appena sollevata la tapparella, ho rivisto la macchina di nerino sul marciapiede di fronte. nerino ha cambiato la grafica del suo biglietto da visita su ruote. da scritta rossa in campo bianco è divenuta una scritta bianca su una fascia blu.

non avevo notizie di nerino dal 2017, l’anno in cui lo incontrai per la prima volta. mi ha colta una felicità subitanea, ho aperto la finestra e ho guardato il veicolo a lungo. nerino, lui, non è comparso. ma io so che è vivo, e che tra qualche anno potrò scrivere un terzo post su di lui.


Lascia un commento

hair fetish

disciplina s. f. [dal lat. disciplina, der. di discipŭlus «discepolo»].

  1. a. letter. Educazione, ammaestramento, insegnamento. […] 2. a. Complesso di norme che regolano la convivenza dei componenti di una comunità, di un istituto e sim., imponendo l’ordine, l’obbedienza, ecc.; e l’osservanza stessa di queste norme b. Complesso di norme emanate per regolare determinati rapporti giuridici o d’altra natura […]. 3. a. Specie di flagello formato da un mazzo di funicelle intrecciate, usato per percuotersi le carni, nella pratica di mortificazione ascetica. […] b. estens. Penitenza, castigo, o provvedimento punitivo.

dal vocabolario treccani online, senza gli esempi

pantene ricci perfetti maschera disciplinante intensivadiversi fabbricanti di prodotti per capelli paiono rispondere a un oscuro richiamo feticista, a una volontà BDSM che rasenta il militarismo. propongono, per le chiome, ordine e disciplina, disciplina soprattutto: la promettono il disciplinante tale e il disciplinante talaltro. promettono la domatura della chioma, la riduzione a liscio di ciò che è riccio, l’assoggettamento totale del patrimonio tricologico. trasformano il rito dello shampoo in una cerimonia di aggressiva riduzione in schiavitù con il nobile fine della compostezza.

3603-1161094-BALSAMO-RICCI_NOVO

domare

MASK_RICCI_500

78496

balsamo-capelli-equilibra

persino alcuni insospettabili prodotti finto-green svelano il volto della perversione


Lascia un commento

Anche le macchine si scusano_Google Translate e la protesta gay

Fino al 26 gennaio appena scorso Google Traduttore traduceva la parola “gay” con parole dispregiative come “pansy boy“, “fairy“, “faggot“.

Poi si sono ribellati in cinquantamila (questo è il numero delle firme raccolte su AllOut, come riporta Will Stroude su “Attitude”) e Google si è scusata, affermando tramite un suo portavoce che i suoi sistemi traducono fondandosi su materiale già esistente sul web. Davvero bizzarro che in questo caso la politically correctness non sia passata dagli uffici di Google. In effetti adesso gay si traduce gay.gayE Google è gentile anche con le donne: fra i traducenti di woman troviamo sì la parola “gallina”, ma al terzo posto, sotto la donna, troviamo “queen”.dColonna sonora

Tomboy, It’s Ok to Be Gay


9 commenti

quel geniaccio del copy di groupon

di groupon et similia avevamo già parlato qui e qui: delizie per signore e signore deliziosamente cialtrone, con le loro promesse di romanzi. adesso, però, groupon ha compiuto un gigantesco balzo in avanti, e allo scopo ha senz’altro assunto un copy nuovo: il quale è senza dubbio un letterato.

papainthetubperché chi, se non un letterato, potrebbe concepire un simile oggetto per la mail da inviare ai clienti assetati di sconti? questo: Deal che convincerebbero Hemingway a non andare a pesca.
le cose che convincerebbero papa a non andare a pesca sono le seguenti:
– Corso per la preparazione di pizza e pane o corso intensivo di pasticceria da 34,90 €
– Escursione in quad per 2 persone nel parco del Ticino a 59,90 €
– EuroPark Idroscalo – Ingresso al parco divertimenti di Milano a 11,90 €
– Cena con hamburger, dolce e birra da 11,90 € in zona Wagner
– Ingresso alla piscina galleggiante del lido di Cadenabbia con drink e buffet da 19,90 €
– Giornata da pilota su auto da rally da 39 €. Valido in 5 circuiti
– Percorso benessere in area riservata con barca di sushi e in più massaggio da 59,90 €
– Menu con portate tipiche cubane da Cubamilano a 29,95 €

4991204621_f652881c37cosa farebbe, papa, invece che andare a pesca? posata la penna, afferrato il bicchiere, digitato l’indirizzo di groupon, prenoterebbe con un comodo click da cubamilano, no?
 


9 commenti

nomi da spam: be creative

pin-up-vintage-playing-cards-darling-pinup-art-3095-p

Il concorso sui nomi da spam prosegue anche nel 2014: ecco i primi nomi su cui esercitare la nostra creatività letteraria. Chi sono, cosa fanno, cosa vogliono da noi, quando comunicano via mail, queste signore? E perché non seguono il consiglio Re-captcha?

Screen shot 2013-12-16 at 10.11.20 PM

Kendra Warnick

Saudra Knaust

Pooh Ybarro

Edie Desotel

Rebekkah Depree

Ardra Parra

Deloria Langworthy

Sella Churley

Grissel-Heinold


10 commenti

Non andate al performante spettacolo, è una sòla

banda-bassotti1

Vogliamo portare il libro all’assaggio di tutti i lettori e comporre un performante spettacolo mediale degno della fama commerciale di Milano”: è l’agghiacciante dichiarazione di non-si-sa-chi, tratta da questo post che diffonde notizia della seconda edizione di Milano Book Fair (altrettanto agghiacciante payoff con ricordo mussoliniano: “Credere, Creare. Condividere”).

Non paghi del povero esito dell’anno scorso (“cose da libri” espresse il suo parere su questa manifestazione improbabile già l’anno scorso, qui), quelli di Novegro (“straordinaria area espositiva”, la definiscono) ci riprovano. Lettori, per favore, andate a guardare l’elenco degli ospiti, qui.

Guardate la grafica del sito, la genericità delle proposte, il tono da venditori (“Lo spazio straordinario del Parco Esposizioni Novegro accoglie il visitatore e l’ospite con strutture moderne ed efficienti. Ricordiamo che la capitale del commercio che è Milano offre una vasta gamma di servizi e soprattutto un’eccellente piattaforma lavorativa. Milano offre le sue numerose linee metropolitane, servizi autobus e tram, ferrovie dello stato da e per tutte le città italiane e una vasta rete comunicativa che interagisce perfettamente con il cittadino. Pertanto non poteva mancare a Milano la Fiera Internazionale del Libro che si offre come una porta sull’universo della letteratura contemporanea. La cultura meneghina aspettava da tempo questo evento.”) e NON andate a Novegro. Per questo, questo, questo motivo (bizzarro, tra l’altro, che un sito come Libreriamo non abbia sentito subito puzza di bruciato e abbia invece dedicato largo spazio, senza verificare, senza un accenno di critica e con titolo trionfale). Ah, e non perdete la perla assoluta: la biografia dell’organizzatrice Jacqueline Miu, presumo scritta da lei medesima, con una bella lingua d’invenzione. Cialtroni.


Lascia un commento

se parto da un libro vedrai cosa divento

forse non sono molto attenta e non mi sono accorta delle gesta memorabili sin qui compiute dal nostro ministro della cultura massimo bray. allora vorrei dire a enrico letta, incolore conducente di un governo sin troppo variopinto, visto che s’aveva da montare il carrozzone temporaneo morto alla nascita, non avremmo potuto almeno divertirci un po’? ed eleggere ministro della cultura un signore  che scrive

Giocare col sapere fa provare piacere, può far superare barriere

ma occorre la parola che a sentirla fa paura, tratteniamo il fiato,
CULTURA!

non poteva essere

Francesco Di Gesù aka Frankie HI-NRG MC, il nostro ministro della cultura? Continua a leggere


1 Commento

battibecchi post-fiducia

ad anno zero del 16 dicembre 2010, dopo l’aggressione verbale di ignazio la russa nei confronti di un rappresentante degli studenti della sapienza con conseguente biasimo del ministro da parte di antonio di pietro.

la russa a di pietro: “sei un analfabeta”.

di pietro a la russa: “analfabeti si può essere, fascisti no”.